Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2013

LE ALI DEL TEMPO.

Mi manca lei, con le sue mani calde. Con la sua pelle a buccia d'arancio e dei suoi fianchi che non sanno mai girarsi. Mi manca del tempo il senso unico del vento e dei petali che cadono ... la voglia del tornare. Mi manca di lei la soglia del piacere e dei brividi barattati. Mi manca di lei i sospiri infiniti sulle ali dei venti. Ah se potesse tornare con la sua pelle arancio e con le mani calde.
E' quello che di lei mi manca.

SPERATE GOCCE.

Trai silenzi prolungati
nessuno potrà mai fermare
le emozioni che il tempo concede.
Se pur diverse tra loro
ci lasciano sperimentare
i segreti che fanno piacere.
Come i desideri inviolati
e le barriere superate.
La nostra felicità ha bisogno di questo
come la sete ha bisogno di acqua.
Come la pelle ha bisogno di tatto.
A modo mio ha bisogno di pioggia
e silenzi allungati
come le attese violate e le cerniere strappate.
La nostra bestialità ha bisogno di questo.

SERATE D'AUTUNNO.

Nelle serate grigie d'autunno libererò i miei pensieri. Lascerò la pioggia bagnare le ultime parole scritte. Nessun lamento...nessun rimpianto soltanto il ritornare umido del tramonto mi porterà ad altre sere, ad altre distanze....gocce nel tempo. ad altre convinzioni. Ad altre sere d'autunno finite con un sol pensiero.

A TE MAMMA.

E' il tuo modo di stare in disparte
che mi lascia pensare.
E' il tuo sguardo a tratti assente
che mi lascia perplesso.
E' il suono delle tue parole
che non osano farsi ascoltare
che mi lasciano in silenzio.
E' il tuo modo di sorridere alla vita
se i tuoi occhi incontrano un bimbo
che mi fanno ricordare
del tuo modo di essere stata perfetta.

Questi sono i giorni
che ci riportano al tempo
senza farci sentire feriti
e se gli anni possano sembrare tanti
si possono accettare
poiché hanno visto
il tuo cuore nascondere
le lacrime e le tue mani
mai fermarsi al niente,
hanno spinto i tuoi passi in avanti
e la schiena sorreggere
il vento forte dell'imprevisto.