Passa ai contenuti principali

Post

Visualizzazione dei post da Agosto, 2012

E' SEMPRE COSI'.

Il cielo di sera si tinge di rosso.
Si spera, anche se il nero ci viene addosso.
Sospiri e poi un pò ci pensi,
il gelo di cera dipinge di verde,
inseguendo il viso di chi non si perde.
Aspira a voler un pò di senso.
Il telo di vera si finge di bianco,
nasconde la frode di chi tiene banco.
Il cielo di notte si tinge di nero,
ci spia di stelle,
finché il sole diviene rosso.
Ci sveglia e poi ci riprende,
sorride e si fida del nostro cammino.
Il velo di giorno dipinge di rosa,
la noia che c'era, pian piano va via,
se lei sorride,
si veste di posa, come una sposa.

FOLLIA.

Un nemico invisibile.
Una beffa atroce, del voler essere diverso,
fluiva sotto forme bizzarre di inutili codici a barre.
Una cascata rosso fuoco in una mente invivibile.
Frammenti di idee disgregate
in una nube di vorticose bollicine
di un "Non mi lascerò mai ".
Follie che variano secondo le fasi lunari dei suoi pensieri.
Quel bisogno di essere universo
ardito e buffo, aggiungendo confusione alla confusione,
si staglia sullo sfondo di un cuore
a cui si può parlare di tutto,
meno di cosa si aspetta il mondo da noi.