martedì 8 maggio 2018

PIU' di una MAMMA.


A te che sei lì
come un filo d’erba
con le dita ancorate in terra.
A te dico, non aver paura
nessuno potrà mai dimenticarti.
Nessuno potrà mai smettere di amarti
e non ci saranno mai più stagioni
senza ossigeno e venti maestrali
che ti accarezzeranno come onde
che vanno, ma poi ritornano.
Sei stata più di una mamma.
Ogni giorno sei stata
come il sorgere del sole
e malinconiche e forti aurore.

venerdì 4 maggio 2018

PRIMAVERA


Per essere la prima...è vera,
ecco perchè sento il verso dell'alato.
Il silenzio, anche se si è soli,
non è mai sempre silenzio.
Le foglie che si muovono
non è solo colpa del vento.
Le palpebre socchiuse
è colpa del tempo.
Non si è mai fermato
e, a volte, è solo il corpo che si ferma,
mentre il resto va in cerca di se stesso.
Non è facile rimediare ai muri e ai veti,
a volte, sono solo i sogni che ritornano.
Le meduse non vivono solo in acqua,
a volte sono un pò tra di noi.
Ci tolgono il perchè,
si nutrono di ossigeno e a noi
lasciano soltanto i sogni.

venerdì 6 aprile 2018

L'UNICO GESTO...Costantino Posa


Vorrei restare tra mille perché.
Sono quelli che scuotano il tempo.
Fragili come sono i pensieri.
Forti come sono i ricordi.
E se trattengo il respiro
è solo per fermare un istante.
E' un amico lasciato da solo.
E' un respiro che scivola via:
Lassù...oltre il limite del cielo.

martedì 27 marzo 2018

Almeno quando?

Il tempo che ho passato a cercarti
è nulla rispetto a tutto ciò che mi hai dato.
I sassi che ho preso
seguendo i tuoi passi
sono petali di rose se penso
ai baci che tu mi hai dato.
Le ore che ho trascorso
ad accarezzare il vento e la tua pelle
sono pagine di seta.
Ora che sei scappata via
dimmi ancora una volta.
Dimmi almeno quando e dove
possiamo incontrarci per caso.

venerdì 2 marzo 2018

CIO' CHE RESTA DI TE


CIO’ CHE RESTA DI TE.

Cosa resterà di te quando il tempo
diventerà più veloce del vento.
Cosa resterà del manto bianco
dell'ultimo inverno
quando arriverà il tempo
delle rondini silenziose
che volano via.
Cosa resterà del gelo
e dei brividi lungo la schiena
quando il respiro
diventerà l'ultimo respiro.
Oggi il tempo è grigio,
ma l'aurora è lì
oltre le nubi del silenzio.
L'aurora è come un piccolo delfino,
chiude gli occhi,
ma poi si sveglia e torna su
ad illuminare di te il tempo.
Cosa resterà del respiro!
quando diventerà l'ultimo respiro.
delle rondini silenziose
che volano via.

mercoledì 28 febbraio 2018

NEANCHE A DIRLO


Non posso negarlo
in fondo al cuore
c’è solo un nome:
il tuo.
Avvolto di un velo
che sa di intenso profumo
e colore.
Se vivere è stato
semplicemente vivere
è merito del tuo respiro
e la pelle sa il perchè
del mio chiudere ogni tanto
gli occhi al cielo.
La tua voce come un vento
che accarezza il tempo
dei sentimenti
e i fiori
in un prato verde
sono il tuo essere
sempre presente.
Porterò con me anche
l’autunno
delle tue malinconie.

PIU' di una MAMMA.

A te che sei lì come un filo d’erba con le dita ancorate in terra. A te dico, non aver paura nessuno potrà mai dimenticarti. Nessuno potr...