sabato 13 gennaio 2018

PARADISO o INFERNO.


"Mi fermai di colpo,
alzando gli occhi al cielo,
verso quel mi faceva tremare.
Macchie di cielo azzurro
si intravvedevano
per pochi attimi ingannevoli.
Pensavo: " A volte "
i miei pensieri si ribellano.
Urlavo: "Non basta " 

un terremoto per buttarmi giù.
Li ho sentiti i miei passi,
mentre scappavo dalla mia morte,
verso l'incredulità di accorgersi
di non essere partito.
Ci vorrebbe un cappotto di tempo,
per coprire il gelo di sciempio.
Per avere ancora la scelta, 

di più in là,
verso un Paradiso o l'inferno."

mercoledì 27 dicembre 2017

SE C'è...REGGE.


Forte il vento che spazza via il firmamento.
Un cielo senza stelle è l'immagine del niente,
poi se manca anche la luna,
viene meno la speranza di sognare ad occhi aperti.
Non basta più neanche il sole a scaldare il nostro cuore
se di là non c'è più nulla.

Le comete sono sentieri che ci portano alle mete
e se il sole ogni tanto sbuffa è perché è sconcertato di vedere
che in fondo al buio conta solo il dispetto.
Mi sa che all'aurora sorge anche il sospetto
che la notte è un'invenzione
di chi si nasconde per non essere scoperto...
per fortuna c'è sempre il vento che riporta il momento.
Tutto il resto vien da se, se con me ci sei sempre te.

sabato 16 dicembre 2017

SE NON CI FOSSE STATO IL TEMPO.


E se il tempo non fosse mai esistito
Forse tutto questo non sarebbe mai accaduto.
Forse non avresti mai pianto.
Forse non avresti mai riso inutilmente.
Forse il cuore non avrebbe mai avuto
un battito così forte.
Le ferite non si sarebbero mai aperte
e le lacrime non avrebbero mai avuto
motivo di scendere giù.
E se il tempo si fosse almeno mai fermato
avrebbe perso il vento
o il sopravvento ad ogni momento
che ti ha straziato il cuore.
Forse ti avrebbe portato ancora fiori
con il sorriso sul viso e non su una pietra dura
con le parole incise: “Qui giace…”

A se il tempo non fosse mai esistito!!!

venerdì 15 dicembre 2017

ESSERE DIVERSO.

Ho voglia di essere diverso.
Ho voglia di camminare nudo dentro me stesso,
per vedere se mi detesto.
Ho voglia di girarmi controcorrente.
Ho voglia di sfacciataggine
per cancellare alcune mie pagine.
Ho voglia di essere sbagliato,
ma non posso, se scrivo e mi consolo
mi accorgo di essere me stesso.

sabato 9 dicembre 2017

ULTIMO BACIO.

Un bacio sulle palpebre chiuse,
Quale immenso segreto contiene,
Per scrivere per sempre Ti Amo,
Usò inchiostro verde del mare,
che l’oscura nube del tempo che va,
non potrà cancellare.
Vibrano le ciglia di una proibita voglia,
di un cuore non più primaverile,
che si muta, ma non dimentica.
A volte si ritrae nei ricordi,
che nulla sanno dell’oblio,
di vecchie trame che coinvolgono,
I battiti dei cuori.
Può il tempo placare quel ti amo,
Usò inchiostro nero del buio,
che quei baci rosso di sole,
potranno sempre cancellare,
Accarezzano le dolci onde,
di un ceruleo mare e cielo,
aspettando di palpebre chiuse,
Il sbocciar dell’unico crepuscolo,
(Costantino Posa)
 

sabato 18 novembre 2017

COME UN VENTO.

Passa il vento...un giorno 
una notte...il tempo. 
Un rimpianto mai voluto. 
Cosa resta di quel primo? 
Come un treno che sorpassa. 
Come un soffio che trascina.
Quanta fretta per chi sale!!

PARADISO o INFERNO.

"Mi fermai di colpo, alzando gli occhi al cielo, verso quel mi faceva tremare. Macchie di cielo azzurro si intravvedevano per pochi ...